RailGard

COME FUNZIONA L’AUTOREGOLAZIONE NEL SISTEMA RAILGARD DI ACCOMANDITA PER SNEVAMENTO DEI DEVIATOI E NEL SEGNALAMENTO FERROVIARIO.

A bassa temperatura le particelle di grafite costituiscono tanti collegamenti in parallelo tra i due conduttori in rame stagnato. Quando si applica tensione ai conduttori, il cavo Raychem comincia a riscaldarsi generando calore. Man mano che la temperatura si innalza, il nucleo polimerico a livello microscopico comincia ad espandersi, rompendo i collegamenti in grafite tra i conduttori di rame.

Ne consegue un aumento della resistenza del cavo, per cui diminuisce I’assorbimento e quindi il calore generato, fino al raggiungimento di un equilibrio termico tra le perdite termiche della tubazione e la potenza termica prodotta dal cavo.

Ma c’è di piu. La resistenza del cavo può aumentare a tal punto che l’assorbimento di potenza diventa praticamente zero. Questo processo è reversibile: infatti quando il cavo si raffredda, si ricompongono i collegamenti tra i conduttori di rame, diminuisce quindi la resistenza ed il cavo assorbe più potenza.

Questa caratteristica autoregolante, che dipende dalla “memoria” del suo nucleo, di espandersi e di contrarsi a seconda della temperatura, ci assicura che il cavo non può surriscaldarsi e quindi bruciare poiché si protegge da solo; inoltre non necessita di termostato.

Cavo Scaldante Autoregolante

• Solo il giusto calore quando é necessario
• Sensibile sia alle variazioni di temperatura che al vento e all’umidità
• Non può bruciare
• Tagliabile su misura
• Stabilità nel tempo del nucleo semiconduttivo

Bassa temperatura
• Il sistema mantiene la rotaia ad una temperatura antigelo, non di più
• Bassa potenza installata
• Non altera l’ingrassaggio

Sistema universale
• Può essere adattato a qualunque tipo di deviatoio

Lunghissima esperienza
• Oltre 2 milioni di metri di cavi scaldanti autoregolanti installati solo in Italia nelle varie applicazioni